barrette con semi (senza glutine)

Un pratico, nutriente, gustoso snack da sgranocchiare ovunque.

Ingredienti

300 g di semi al naturale (non tostati, salati o aromatizzati) possono essere utilizzati quelli di zucca, sesamo, lino, girasole, papavero, ecc.
un cucchiaino di semi di anice (facoltativo)
50 g di frutta secca (mandorle, nocciole, noci del Brasile, noci, ecc.)
due o tre cucchiai di olio di sesamo e/o di girasole (anche l’olio EVO va bene comunque)
un cucchiaino di sale
500 cl di latte di soia naturale (vanno bene altri latti vegetali ma anche l’acqua)
200 g di farina di riso integrale (può essere sostituita con quella di grano saraceno o una miscela delle due)
2 cucchiai di amaranto (facoltativo)

Preparazione

1. In una ciotola di medie dimensioni, mescolare tutti gli ingredienti secchi (semi, frutta secca, sale, farina, amaranto).
2. Aggiungere l’olio e il latte di soia e mescolare nuovamente. Il composto dovrà essere piuttosto denso e consistente. Consigliabile quindi versare il liquido lentamente e non in un’unica soluzione in modo da arrivare alla densità desiderata.
3. Mettere il composto in una casseruola da forno (ideali quelle in alluminio con il fondo antiaderente) assicurandosi che sia ben compatto e si sia formato una specie di panetto alto un centimetro o poco più (per una versione più croccante utilizzare una casseruola più grande e diminuire lo spessore dell’impasto). Posizionare il recipiente in frigo.
4. Dopo diverse ore (ancora meglio il giorno dopo) toglierlo dal frigo e infornarlo in forno già caldo a 180° (cottura statica) per 25 minuti.
5. Toglierlo dal forno e rovesciarlo su una teglia da forno rivestita con carta da forno. Continuare la cottura per ulteriori 5/15 minuti (a seconda dello spessore) o finché non sarà abbastanza compatto al tatto (ma attenzione a non bruciarlo!). In alcuni casi questa operazione non è necessaria ma basta allungare la prima cottura di 10/15 minuti.
6. Estrarre la teglia dal forno e lasciare raffreddare per almeno 1 ora (resistendo alla tentazione di addentarlo subito).
7. Tagliare il panetto nei due sensi in modo da formare delle piccole barrette (generalmente ne saltano fuori 12).

Note

Si può realizzare anche una versione “dolce” delle barrette sostituendo la farina di riso con quella di grano saraceno (o una miscela delle due ma anche quella di miglio bruno o teff per coloro che conoscono e usano queste “nuove” farine), il sale con 50 g di zucchero di canna integrale (o, in alternativa, sciroppo d’agave o malto di riso) l’olio EVO con olio di sesamo o girasole e riducendo la quantità dei semi a 100/200 g per poi aggiungere 200 g di frutta essiccata (come prugne, albicocche, fichi, datteri, uvetta sultanina, mele, pere, ecc.) tagliata a pezzetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *