Praga, piccolo mondo antico

Pensando a Praga, prima ancora di esserci stato, mi veniva sempre l’associazione quasi automatica con Kafka, quello della Metamorfosi, tanto per intenderci. Una città gotica, tetra, scura e buia. In realtà, a parte alcune statue e palazzi di arenaria nera ossidati dal tempo, il resto è, per la fortuna di tutti, alquanto diverso. Arrivando in aereo in Primavera, si scorgono intense macchie gialle nei prati. Sono i vastissimi campi di colza da cui si ricava l’olio. Leggi tutto “Praga, piccolo mondo antico”

la riserva naturale regionale delle Salse di Nirano

Quando penso alla “salsa”, mi vengono in mente un paio di cose : la salsa verde che mia nonna serviva a tavola, rigorosamente accompagnata da uova sode, durante le enormi e interminabili tavolate con parenti fino al terzo grado e dove il prezzemolo faceva da indiscusso protagonista, nonchè il ballo latino che da noi non è altro che il pretesto, neanche troppo celato, per stagionati single d’incontrare l’altro sesso e provare la merce. Leggi tutto “la riserva naturale regionale delle Salse di Nirano”

tombini, porte di sconosciuti mondi sotterranei

Chissà perchè, il tombino, nonostante il nome funereo, ha sempre attirato la mia attenzione. Forse perché rappresenta una barriera quasi invalicabile fra il mondo in cui viviamo e un’altro di cui sappiamo poco o niente ma che immaginiamo oscuro, tenebroso, pericoloso, pieno di odori sgradevoli oltre che di animali strani, alligatori, pitoni, giganteschi e micidiali ragni. Oppure brulicante di misere persone che non possono purtroppo far altro che rimanere negli inferi e vivere dei nostri rifiuti. Leggi tutto “tombini, porte di sconosciuti mondi sotterranei”